i gusti della cuoca:

cosa mi piace?
la cucina onesta, i piatti che hanno dentro “storia e geografia”, i piatti universali, la cucina bruta, essenziale, violenta, contraddittoria. Quella senza piatti e posate, come i ricci di mare, mangiati col pane sugli scogli, le ostriche succhiate dal guscio, i "tiratufoli" (tartufi di mare, spugne?) rivoltati col pollice, i gamberi rossi crudi, gli scampi con le uova attaccate, la schiuma di mare con le alghe dentro, le triglie fritte ancora umide all’interno, le acciughe salate con pane, burro e peperoncini verdi all’aceto, le mandorle fresche tenute a bagno nell’acqua, le fette di anguria che ti lavano la faccia, la cucina opulenta, la grande cuisine, le grandi abbuffate, il cibo di strada e anche un po' il junk food!
Insomma tutto ciò che si può trovare in un viaggio a Brindisi, a casa mia...

I progetti della cuoca…leggi i perchè della cuoca